No Tav, la protesta arriva in città

Scritto da admin on . Postato in INIZIATIVE, NEWS

A5dal secoloxix Domenica Canchano

Genova – Dalla Valpolcevera in centro città. Per riaffermare un no secco, senza se e senza ma, alle grandi opere. Gli attivisti dei tre movimenti No terzo Valico, Movimento di lotta per la casa, e No Gronda si ritroveranno oggi pomeriggio dalle ore 15 in tre piazze centrali della città: piazza Fossatello, piazza san Lorenzo e via san Vincenzo. Coinvolgere tutta la cittadinanza in una comunicazione diffusa, diretta, dal basso: è questa la nuova linea d’azione perseguitata dai “No tav”.

«Dopo l’ennesima alluvione che ha portato morte e frane – spiegano gli organizzatori che hanno nel mirino – il Comitato d’affari alla guida di Comune e Regione». Protesta e proposta: «invece di promuovere infrastrutture faraoniche – sostengono gli antagonisti – vanno aperti i cantieri per la cura del territorio, degli istituti scolastici e del patrimonio residenziale pubblico abbandonato».

CASELLI A CAMPOMORONE E L’IPOCRISIA DI UNA CLASSE POLITICA

Scritto da admin on . Postato in INIZIATIVE, NEWS

Gian_Carlo_CaselliLunedi’ 9 marzo l’ex procuratore Gian Carlo Caselli ha incontrato le scuole medie di Campomorone, tema della serata: mafia, legalità e terrorismo.

Anche se non erano poi molti i ragazzi presenti in sala, alcune riflessioni partendo da questa serata vorremmo farle.

I fatti della “crociata giudiziaria” che Caselli ha portato avanti per screditare “politicamente” il movimento no tav sono gravissimi e di portata nazionale: dalla costruzione dell’accusa di terrorismo per un sabotaggio (accusa poi caduta, ma che nel frattempo ha rubato un anno di vita a 4 persone in carcere, per aver danneggiato un compressore), all’accusa allo scrittore Erri De Luca per aver semplicemente espresso la propria idea sulla TAV, ad una generale criminalizzazione del movimento no tav, nel tentativo, nemmeno troppo velato, di indebolirne le proprie ragioni ed il largo consenso di cui gode.

Alcune domande quindi sorgono spontanee:

Perché questo personaggio (da sempre molto vicino al PD), cosi’ controverso in questo momento, viene a parlare in uno dei luoghi della lotta al Terzo Valico? Per di piu’ davanti a ragazzi minorenni, in un contesto quindi dove qualsiasi contestazione sarebbe stata facilmente strumentalizzabile? Le Istituzioni parlano tanto di stemperare gli animi e poi organizzano questa serata, sapendo benissimo che sarebbe stata percepita come una provocazione?

A pensar male, qualche volta, e sul Terzo Valico quasi sempre, ci si prende.

L’attività esproprietiva del Co.Civ relativa al terzo valico è “autonoma”, ed il Comune di Genova non ne è a conoscenza…

Scritto da admin on . Postato in INIZIATIVE, NEWS

di Davide Ghiglione – Lo scorso 06 Marzo ho presentato un’interrogazione a risposta scritta sull’immissione in possesso di un giardino pertinente al civico 1 di Via Coni Zugna a Ge-Pontedecimo, di cui riporto il testo:Il sottoscritto consigliere, Considerato che in via Coni Zugna, a Ge-Pontedecimo, il giorno 18.02.15 alle ore 11:30 si doveva tenere l’immissione in possesso di un giardino pertinente al civico 1 di Via Coni Zugna funzionale alla realizzazione del cosiddetto “by-pass di Pontedecimo” opera di viabilità accessoria alla realizzazione del “Terzo” Valico Ferroviario Genova-Milano; Sottolineato che tale immissione in possesso non si è realizzata e gli incaricati del Co.Civ non si sono avvicinati al terreno in questione Rilevato chealle ore 18:00, dello stesso giorno, una nota di Co.Civ riportava che “l’immissione in possesso, effettuata in data odierna in Zona Pontedecimo Via Coni Zugna 1, è legittima in quanto esperita secondo quanto previsto dal Testo Unico Espropri DPR 327/20011 e s.m.i. e si è conclusa con successo”; Interroghiamo la S.V. di relazionare sull’effettiva rispondenza dell’immissione in possesso alle succitate norme. La risposta che ho ottenuto dalla civica ammnistrazione in merito all’episodio in oggetto è che “trattasi di attività autonoma del Co.Civ nell’ambito dell’attività espropriativa approvata, e pertanto non si è a conoscenza delle modalità operative adottate”. Visto l’impatto e le mutazioni che questa attività sta comportando, soprattutto in Valpolcevera, ritengo che il Comune di Genova dovrebbe essere informato di ciò che sta accadendo ed essere in grado di fornire delucidazioni in merito a vicende come quella che ho sollevato.

Davide Ghiglione, capogruppo Federazione della Sinistra V Municipio Valpolcevera

Comune di Genova e Municipio Valpolcevera se ne fregano degli espropri del Cociv a Pontedecimo

di Antonio Bruno

LUNEDI’ 9 MARZO H 17.30- CAMPOMORONE: CASELLI NON è BENVENUTO

Scritto da noterzovalico on . Postato in INIZIATIVE, NEWS

TAV: CASELLI, CORTEO DOMANI SIA PACIFICO
LUNEDI’ APPUNTAMENTO ORE 17.30 A CAMPOMORONE DAVANTI ALL’INGRESSO DEI GIARDINI (CINEMA AMBRA).
Anche se per un  semplice volantinaggio  è importante essere in tanti per dare un segnale forte.
Lunedi’ l’ex procuratore Gian Carlo Caselli sarà a Campomorone a parlare di mafia e legalità ai ragazzi delle scuole medie.
Gian Carlo Caselli è il principale responsabile della crociata giudiziaria scientificamente portata avanti nei confronti del movimento No Tav (dalle accuse di terrorismo a seguito dei sabotaggi, all’accusa allo scrittore Erri De Luca per aver semplicemente espresso la propria idea sulla TAV, ad una generale criminalizzazione del movimento no tav).
Il fatto che in questo momento venga a parlare a Campomorone, non puo’ evidentemente essere un caso; una certa area politica, sostenitrice di TAV e Terzo Valico, ha necessità di rafforzare il proprio consenso da un lato e denigrare i contrari al Terzo Valico dall’altro, chiamando questo personaggio, anticamente largamente ben visto dall’opinione pubblica.
Giovedi’ in assemblea di coordinamento no terzo valico si è deciso lunedi’ di essere presenti a Campomorone, far un presidio all’esterno per volantinare a chi deciderà di portare i propri figli a sentire Caselli.
Chissà che qualche bambino particolarmente sveglio, non chieda perché se lui è il nemico numero uno della mafia, invece di prendersela con i no tav, non abbia fermato i mafiosi che stanno inquinando e distruggendo le colline intorno a casa?
Perché se bisogna portare da casa la carta igienica a scuola, visto che non ci sono i soldi,  per quelle cose invece i soldi ci sono?
Partecipa e diffondi!
Error: Only up to 6 modules are supported in this layout. If you need more add your own layout.

SOSTIENI LA LOTTA!

I NOSTRI…

notavterzovalico.info

Read feed