Archivio Autore

L’eccidio di Rocca dei Corvi

Scritto da admin on . Postato in CANTIERI, INIZIATIVE, NEWS

Sabato 21 Marzo, alle ore 09:30, si terrà la commemorazione dell’eccidio di Rocca dei Corvi a Ge-Fegino. Publicammo questo articolo per la prima volta nel marzo del 2012 denunciando la minaccia che il cantiere “Fegino” avrebbe comportato per il cippo dei caduti. Putroppo avevamo visto giusto, infatti il cippo si trova nel bel mezzo del cantiere, ed ancora adesso non si sa che fine farà…

Nella valletta della Rocca dei Corvi, a Genova-Fegino, c’è un cippo che ricorda uno dei più efferati episodi della violenza nazifascista perpetrati in Valpolcevera ai danni dei partigiani durante la lotta di Liberazione. Questo posto è destinato ad ospitare il cantiere di servizio C.S.L. 1 Fegino, funzionale ai lavori del III valico ferroviario, linea ad alta velocità Genova- Milano.

I cantieri operativi contengono gli impianti ed i depositi di materiali necessari per assicurare lo svolgimento delle attività di costruzione delle opere. Tali cantieri sono ubicati a seconda dei casi in corrispondenza dell’imbocco delle gallerie di linea o delle finestre e in vicinanza delle opere d’arte di maggiore impegno da realizzare, questo sostanzialmente significa che quel cippo finirà sommerso dai detriti, oppure spostato altrove, ma mai tutto sarà più come prima.

RICAPITOLANDO

Scritto da admin on . Postato in CANTIERI, NEWS

Giorgio Mor, docente universitario e titolare di uno studio di progettazione in Via Assarotti a Genova, assume, in maniera del tutto disinteressata, il figlio neolaureato del Ministro Lupi, tramite il cellulare del cugino, prete, nel frattempo morto “suicidato”. Poi, suvvia quale imprenditore non regalerebbe al proprio neodipendente, neolaureato, un piccolo presente, come un rolex da 10350 euro? La cugina di Giorgio Mor, Cristine, che come residenza, a causa del suo amore sconfinato verso gli spazi verdi, ha scelto la Svizzera, ha sposato Stefano Perotti, ingegnere-imprenditore di Roma nominato Direttore dei lavori per i cantieri del Terzo Valico direttamente dall’esimio, ora arrestato, Ercole Incalza in persona.

…sacrosante verità

Scritto da admin on . Postato in NEWS

  Pubblichiamo questa risposta di un cittadino di “Valverde no tav” in un scambio di opinioni con un consigliere comunale di maggioranza di Campomorone, perché esprime un sentimento largamente diffuso e sacrosante verità.
“..Io sono felice del fatto che ci sia dialogo fra le istituzioni locali e il movimento no tav. …quando questo avviene io tiro fuori tutto, opinioni, dati, fatti. …mi reputo in questa vicenda puro come un cristallo, …certo che, quando si dialoga, mi aspetto lo stesso atteggiamento dalla controparte… invece parlando con voi c’è sempre qualcosa che manca… noi vi critichiamo ferocemente le scelte e gli atti che fate, voi invece ci dite che minacciamo di morte il sindaco, che raccogliamo firme false (magari dopo le primarie regionali questo argomento vi è un po’ meno caro), che blocchiamo i trasporti eccezionali e quindi permettete che lì facciano come vogliono… Voi non siete indipendenti… Voi fate una battaglia ideologica contro i no tav….. Qualcuno vi ha affidato il compito di far sì che l’ opera non subisca intoppi, e voi obbedienti eseguite…

No Tav, la protesta arriva in città

Scritto da admin on . Postato in INIZIATIVE, NEWS

A5dal secoloxix Domenica Canchano

Genova – Dalla Valpolcevera in centro città. Per riaffermare un no secco, senza se e senza ma, alle grandi opere. Gli attivisti dei tre movimenti No terzo Valico, Movimento di lotta per la casa, e No Gronda si ritroveranno oggi pomeriggio dalle ore 15 in tre piazze centrali della città: piazza Fossatello, piazza san Lorenzo e via san Vincenzo. Coinvolgere tutta la cittadinanza in una comunicazione diffusa, diretta, dal basso: è questa la nuova linea d’azione perseguitata dai “No tav”.

«Dopo l’ennesima alluvione che ha portato morte e frane – spiegano gli organizzatori che hanno nel mirino – il Comitato d’affari alla guida di Comune e Regione». Protesta e proposta: «invece di promuovere infrastrutture faraoniche – sostengono gli antagonisti – vanno aperti i cantieri per la cura del territorio, degli istituti scolastici e del patrimonio residenziale pubblico abbandonato».

Error: Only up to 6 modules are supported in this layout. If you need more add your own layout.

SOSTIENI LA LOTTA!

I NOSTRI…

notavterzovalico.info

Read feed