COCIV GIOCA SPORCO, IL TERZO VALICO SI PUÒ FERMARE!

Scritto da admin on . Postato in CANTIERI, INIZIATIVE, NEWS

volantinopontedecimoCronache dalla Valpolcevera e nuovo appuntamento SABATO 11 APRILE, APPUNTAMENTO ALLE ORE 9.00 IN VIA CONI ZUGNA, PONTEDECIMO

Al veloce appello diffuso martedì 7 sera per mercoledì mattina, per impedire le opere di cantierizzazione del bypass di Pontedecimo, hanno risposto una ventina di notav che dalle 6.30 hanno presidiato l’area confinante con il terreno già difeso più volte dal movimento e mai espropriato, in via Coni Zugna. La mattina è trascorsa in una calma piatta, senza che si avvisassero movimenti di operai e mezzi per installare il cantiere. Così, per mezzogiorno, il presidio ha smontato. Ma COCIV, in questa grande partita a Risiko che è il Terzo Valico, gioca sporco, sporchissimo, ed è ormai evidente e risaputo a tutti: nel primo pomeriggio, manda due furgoni di operai (della S.C.A Genova spa, sede in piazza della Vittoria 11/a) a chiudere velocemente l’accesso all’area con barriere in cemento armato e recinzioni.

URGENTE: FERMIAMO COCIV A PONTEDECIMO. DOMANI 8 APRILE, H 6.30

Scritto da admin on . Postato in INIZIATIVE

notavpontex

Abbiamo ragione di credere che COCIV, domani mercoledì 8 aprile, tenti di entrare nei terreni mai espropriati a Pontedecimo per iniziare i cantieri per il Bypass. Terreni già difesi più volte e in cui cociv non è mai entrato nè ha mai espropriato. FERMIAMOLI ANCORA UNA VOLTA! MERCOLEDÌ 8 APRILE, APPUNTAMENTO 6.30 PUNTUALI A PONTEDECIMO, VIA CONI ZUGNA (DAVANTI ALLE PISCINE)

27-28 marzo, Isoverde è NOTAV. Blocco dei mezzi e giornata in paese

Scritto da noterzovalico on . Postato in INIZIATIVE, NEWS

***

11094202_411640052351195_2829317662674931254_nIl ritrovo previsto nella sede No tav di Isoverde, venerdì 27, si è trasformato in breve in un blocco dei mezzi diretti al cantiere del Terzo Valico di Cravasco per un’oretta. Data la presenza di un gruppone di no tav a Isoverde, dopo poco non più “visibile” da nessuna parte e sfuggito agli occhi spioni della polizia, la Questura e la DIGOS si sono dovuti premunire per  interrompere (in stretto contatto con COCIV e le ditte al lavoro) , per quanto possibile, il traffico dei mezzi da e verso il cantiere, strategia questa già manifestata più e più volte nel corso di quest’anno (certe volte, in occasioni di iniziative ai cantieri annunciate, questi venivano fatti trovare direttamente chiusi e inoperanti)…

Così i mezzi pesanti e le betoniere che solitamente, in gran numero e a tutte le ore transitano in mezzo alle vie del paese sono rimasti fermi sui blocchi di partenza per un bel pò, impossibilitati così a caricare o scaricare. La logistica dei cantieri TAV a Genova prevedere infatti un traffico continuo da un cantiere all’altro lungo la val polcevera e la valverde, sull’asse San Quirico/Pontedecimo- Isoverde. Anche un piccolo blocco può avere effetti a catena.

L’eccidio di Rocca dei Corvi

Scritto da admin on . Postato in CANTIERI, INIZIATIVE, NEWS

Sabato 21 Marzo, alle ore 09:30, si terrà la commemorazione dell’eccidio di Rocca dei Corvi a Ge-Fegino. Publicammo questo articolo per la prima volta nel marzo del 2012 denunciando la minaccia che il cantiere “Fegino” avrebbe comportato per il cippo dei caduti. Putroppo avevamo visto giusto, infatti il cippo si trova nel bel mezzo del cantiere, ed ancora adesso non si sa che fine farà…

Nella valletta della Rocca dei Corvi, a Genova-Fegino, c’è un cippo che ricorda uno dei più efferati episodi della violenza nazifascista perpetrati in Valpolcevera ai danni dei partigiani durante la lotta di Liberazione. Questo posto è destinato ad ospitare il cantiere di servizio C.S.L. 1 Fegino, funzionale ai lavori del III valico ferroviario, linea ad alta velocità Genova- Milano.

I cantieri operativi contengono gli impianti ed i depositi di materiali necessari per assicurare lo svolgimento delle attività di costruzione delle opere. Tali cantieri sono ubicati a seconda dei casi in corrispondenza dell’imbocco delle gallerie di linea o delle finestre e in vicinanza delle opere d’arte di maggiore impegno da realizzare, questo sostanzialmente significa che quel cippo finirà sommerso dai detriti, oppure spostato altrove, ma mai tutto sarà più come prima.

Error: Only up to 6 modules are supported in this layout. If you need more add your own layout.

SOSTIENI LA LOTTA!

I NOSTRI…