UN TERRITORIO DA MANGIARE

Scritto da admin on . Postato in CANTIERI, INIZIATIVE, NEWS

Cosa c’entrano Bernini, Rixi e Murruni con un evento che si fregia di offrire passeggiate per la valle, cibo biologico ed a km0? Esattamente quanto c’entrano Terzo Valico e Gronda con l’ecosostenibilità e la qualità della vita, almeno per il comune cittadino. Quale credibilità rispetto a questi temi da parte di chi attivamente contribuisce alla devastazione e alla cementificazione dell’ambiente che ci circonda attraverso le due Grandi Opere? Quale reale interesse per la qualità della nostra vita da chi accetta senza fiatare l’impoverimento della nostra periferia attraverso tagli ai servizi (dal trasporto pubblico alla sanità, alla manutenzione del territorio), quando addirittura non lo attua direttamente con le privatizzazioni delle municipalizzate? Cosa ci saranno venuti a raccontare? Noi non dimentichiamo che di colture a km0 ce n’erano, per esempio, sulla collina tra S.Quirico e Pontedecimo ora sventrata dal cantiere TAV-Finestra Polcevera; non dimentichiamo che pure l’apicoltura lì praticata patisce pesantemente quelle polveri sottili e quella deforestazione, né che qualche fonte d’acqua è sparita o che inquietanti liquami sono stati versati nel torrente Polcevera da COCIV, il vero “amico” dei qui presenti rappresentanti istituzionali.

VISITA A CANTIERI TERZO VALICO DELLA COMMISSIONE DEL COMUNE DI GENOVA

Scritto da admin on . Postato in CANTIERI, INIZIATIVE, NEWS

Il punto di ritrovo è presso il campo base di Trasta, dove ci vengono forniti elmetti, scarpe antiinfortunistica e giubbini con bande catarinfrangenti.
Veniamo invitati a non scattare fotografie nei cantieri dalla dott.ssa Carmen Cecchini, responsabile comunicazione di Cociv. Compongono la commissione una trentina di persone tra consiglieri e membri esterni. Con un paio di pulmini scortati da una vettura della Digos veniamo condotti all’interno del cantiere di Trasta/Fegino.
Il cantiere è costituito dalla galleria Campasso e da uno spazio esterno tra essa e la linea ferroviaria storica dei Giovi (via Mignanego).
Non appena entrati in cantiere notiamo un camion uscito dalla galleria carico di smarino non coperto e non bagnato.
Alcuni operai sembrano indossare stivali di gomma e non scarpe antiinfortunistica.
Alcuni di noi vengono dotati di mascherina per bocca e naso, ma una parte del gruppo ne resta sprovvista.

UNA RIFLESSIONE DALLE 200 FIACCOLE DI SOLIDARIETA’

Scritto da admin on . Postato in CANTIERI, INIZIATIVE, NEWS

200 persone, lunedi’ sera a Pontedecimo, sotto un cielo plumbeo, hanno acceso la loro fiaccola in solidarietà a chi è stato derubato del proprio giardino e contro le Istituzioni come sempre inesistenti, volutamente inesistenti, quando si tratta di difendere i propri cittadini dall’arroganza di Co.Civ.

Abitanti di Pontedecimo e dintorni, famiglie Valpolceverasche, fratelli di lotta arrivati dal centro di Genova e dal Piemonte. Una gran bella e toccante testimonianza di solidarietà ed affetto verso chi ha resistito fino alla fine, senza concertazione e compromessi, a quel consorzio di imprese impresentabili, che rappresentano un perfido cancro per le nostre vallate.

Solidarietà che continuerà anche nel sostegno verso ogni azione legale che chi ha subito questo sopruso deciderà intraprendere.

IO NON HO CHIESTO NESSUNA STRADA

Scritto da admin on . Postato in CANTIERI, INIZIATIVE, NEWS

Da bambini, forse da quando nasciamo, ci insegnano e ci ripetono costantemente come un mantra di non finire sulla “cattiva strada”. Ed è così che cresciamo, in un continuo discernimento tra buoni e cattivi, tra la retta via e quella sbagliata..,e in questa ricerca affannosa di verità che ti trovi un giorno in un giardino del posto in cui vivi, quante volte ci siamo passati accanto negli anni, nei giorni spensierati della scuola..ignari e inconsapevoli che un giorno quel giardino avrebbe fatto luce sulla buona e sulla cattiva strada, diventando un simbolo di ingiustizia e solidarietà al tempo stesso. Il giardino appartiene a una famiglia, a una madre e a un figlio e alla nonna di cui si prendono amorevolmente cura. Il giardino è fiorito, ha un dondolo e le porte sempre aperte agli amici. Un giorno questo giardino di un posto tranquillo in Valpolcevera diventa oggetto di esproprio: parte di esso diventerà un’opera propedeutica alla realizzazione della “Grande Opera” del Terzo Valico dei Giovi.

Error: Only up to 6 modules are supported in this layout. If you need more add your own layout.

SOSTIENI LA LOTTA!

I NOSTRI…