le verità nascoste…e scomode per il PD

Scritto da valpolcevera on . Postato in DOCUMENTI, NEWS, STUDIO

Risposta al gruppo infrastrutture del Pd di Genova link

L’antefatto…

Estratto dal blog di Ferdinando Imposimato: “ (…) Una storia dimenticata …

Queste vicende di De Magistris e Forleo evocano alla mia memoria la drammatica e dimenticata storia di un altro coraggioso magistrato, Giuseppa Geremia, che nel 1996 indagava sullo scandalo della Cirio Bertolli DeRica e sull’alta velocità: scandalo che denunciai inutilmente a Prodi ed alla Commissione antimafia nel 1996 dopo una inchiesta magistrale svolte dalla Criminalpol e dall’Arma dei Carabinieri su mia richiesta. Per quella inchiesta io fui sottoposto ad attacchi concentrici di destra, che chiese la mia rimozione come relatore, e di sinistra, che non mi difese. E fui isolato in Commissione e la mia relazione non venne mai discussa; e guarda caso la legislatura venne interrotta bruscamente dopo due anni senza che ce ne fosse alcuna ragione seria: ciò significa che la fine della legislatura fu dovuta alla volontà di evitare che io denunziassi in commissione antimafia i responsabili istituzionali dei fatti di collusione mafiosa negli appalti.

L’attualità della R-esistenza

Scritto da valpolcevera on . Postato in DOCUMENTI, INIZIATIVE, NEWS

Ieri mattina si è tenuta la commemorazione dei caduti per la Liberazione dalla tirranide nazifascista nella nostra vallata, durante le giornate dei defunti, presso il cimitero della Biacca a Genova-Bolzaneto, sulla strada verso il comune di Ceranesi ed il Santuario di Nostra Signora della Guardia. Ultimamente si sta parlando molto di questa zona in quanto avrebbe dovuto ospitare il C.B.L.4 “Bolzaneto” (Campo Base Liguria 4) funzionale al “Terzo” Valico ad alta velocità Genova-Milano, invece l’area ospiterà un deposito di inerti e terre di scavo, con tutto ciò che queste potranno contenere.

Piange il geologo…..

Scritto da valpolcevera on . Postato in DOCUMENTI, NEWS

piantodi Marco Preve

Gronde autostradali mentre le auto stanno sempre più ferme, ferrovie per treni superveloci mentre quelli “normali” si estinguono e poi palazzi per appartamenti vuoti e porti per consumare le ultime spiagge libere. Soldi che potrebbero essere spesi per curare un territorio sempre più malato. Ecco perché i geologi oggi piangono.

Dall’Adnkronos: L’Ordine dei Geologi della Liguria ha istituito un gruppo di lavoro che possa dare “indicazioni legislative precise” per la “prevenzione dei rischi da dissesto idrogeologico e da sisma, per la salvaguardia dei cittadini”. E’ Carlo Malgarotto, neopresidente dei geologi liguri, ad annunciarlo. L’obiettivo della task force, dice, Malgarotto è “semplificare le norme e dare sviluppo e sicurezza anche alle attività economiche distribuite nel territorio”. “E’ intollerabile -afferma il geologo ligure- che, a due anni dall’alluvione del 25 ottobre 2011, la stessa non ci abbia insegnato niente“. “E’ ormai palese l’inadeguatezza delle nostre infrastrutture al variato regime climatico, dalle migliaia di metri cubi di detrito vomitate dalla strada dei santuari a Vernazza fino al ponte di Carasco, così come è altrettanto palese -incalza Malgarotto- la stretta necessità di adeguare le simulazioni degli eventi, considerando anche importanti quantità di detrito e tronchi che ostruiscono tombinature e ponti”.

http://preve.blogautore.repubblica.it

Cittadino Rodotà, ancora uno sforzo

Scritto da valpolcevera on . Postato in DOCUMENTI, NEWS

di Lele Rizzo ValSusa 09/10/2013

Ho letto e sentito le sue dichiarazioni rispetto alla Valle di Susa e se posso dire, mi aspettavo un passo in più da parte sua nell’analizzare una situazione complessa come quella che viviamo da molti anni a questa parte. Conosco la sua sensibilità sul tema dei Beni Comuni e sulla difesa della Costituzione per questo speravo in una sua maggior comprensione del rapporto in atto tra Stato e Val di Susa. Sa, qui tra le nostre montagne, a casa nostra mi verrebbe da dire tranquillamente perché la nostra porta è sempre aperta, le regole democratiche di vita civile sono calpestate da tempo, e non sono gli incendi dei camion la causa scatenante.

Error: Only up to 6 modules are supported in this layout. If you need more add your own layout.

SOSTIENI LA LOTTA!

I NOSTRI…