UN TERRITORIO DA MANGIARE

Scritto da admin on . Postato in CANTIERI, INIZIATIVE, NEWS

Cosa c’entrano Bernini, Rixi e Murruni con un evento che si fregia di offrire passeggiate per la valle, cibo biologico ed a km0? Esattamente quanto c’entrano Terzo Valico e Gronda con l’ecosostenibilità e la qualità della vita, almeno per il comune cittadino. Quale credibilità rispetto a questi temi da parte di chi attivamente contribuisce alla devastazione e alla cementificazione dell’ambiente che ci circonda attraverso le due Grandi Opere? Quale reale interesse per la qualità della nostra vita da chi accetta senza fiatare l’impoverimento della nostra periferia attraverso tagli ai servizi (dal trasporto pubblico alla sanità, alla manutenzione del territorio), quando addirittura non lo attua direttamente con le privatizzazioni delle municipalizzate? Cosa ci saranno venuti a raccontare? Noi non dimentichiamo che di colture a km0 ce n’erano, per esempio, sulla collina tra S.Quirico e Pontedecimo ora sventrata dal cantiere TAV-Finestra Polcevera; non dimentichiamo che pure l’apicoltura lì praticata patisce pesantemente quelle polveri sottili e quella deforestazione, né che qualche fonte d’acqua è sparita o che inquietanti liquami sono stati versati nel torrente Polcevera da COCIV, il vero “amico” dei qui presenti rappresentanti istituzionali. Noi ricorderemo a lungo questi personaggi, in grado oggi di dibattere delle grandi difficoltà di reperimento delle risorse per l’acquisizione da FS di un’area da dedicare a parcheggio di interscambio con un servizio ferroviario metropolitano depauperato dai loro governi: tali risorse, circa 400.000 euro a quanto pare, sono il costo di 3 metri e mezzo di Terzo Valico. Un suggerimento: cosa ne direbbero di occupare quelle aree nell’interesse pubblico? Come COCIV fece un mattino della scorsa estate con le ruspe nel giardino dell’abitazione di via Coni Zugna 1, senza preavviso e senza neanche aver regolarmente espropriato il terreno; con inqualificabile atteggiamento, e per dimostrare la vicinanza delle istituzioni al cittadino, Bernini nell’occasione diede dell’usurpatore…al proprietario del giardino! Un giardino privato, uno pubblico, un pezzo di un asilo ed un campo da calcio per ragazzi da trasformare in uno stradone, altro che ecologia! Camion pieni di smarino avanti e indietro sotto il naso dei ragazzini delle scuole medie, alla faccia della salute! Pilastri e viadotti nell’alveo del Verde ad accogliere la prossima alluvione, altro che cura del territorio. Sempre pronti a tranquillizzare la popolazione designata a sacrificare sull’altare del profitto di pochi un altro pezzetto del proprio benessere, questi soggetti hanno costantemente negato e quanto più possibile nascosto tutti i danni puntualmente causati dalle Grandi Opere, come noi avevamo previsto già da qualche anno. Così continueranno a fare, probabilmente anche stasera. Oppure disserteranno amabilmente dei mondi fantastici dell’ecosostenibilità? O, ancora, ci tedieranno con false soluzioni a falsi problemi di invasioni barbariche o di crescite del PIL? Non ci interessa più molto ormai, rispetto alle loro rassicuranti ed interessate mistificazioni preferiamo guardare in faccia la realtà ed invitiamo tutte e tutti questa sera alla ASSEMBLEA PUBBLICA SULLA VICENDA DEL RITROVAMENTO DI AMIANTO NELLE TERRE DI SCAVO DEL TERZO VALICO che si terrà al teatro parrocchiale di Isoverde alle ore 21. Invitiamo tutte e tutti alla lotta attiva contro queste due Grandi Opere inutili e dannose, a cominciare sabato 19 dal BLOCCO DEL CANTIERE TAV DI ARQUATA SCRIVIA

Movimento No Tav-Terzo Valico noterzovalico.org www.notavterzovalico.info

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

CONDIVIDI!

ID App Facebook richiesta

SOSTIENI LA LOTTA!

I NOSTRI…